Verbale 30 aprile 2022 - Circolo il Profferlo

Vai ai contenuti
 Circolo del Collezionismo “il Profferlo” Viterbo

Riunione del 30 Aprile 2022 h 16:00
Il presidente ringrazia i presenti per la partecipazione e dà informazione in merito a recenti  iniziative promosse dal Consiglio Direttivo.
Innanzitutto, viene presentato un nuovo associato, Renato Gioja, il quale, in occasione della preriunione odierna delle h 15:00, ha avuto modo di illustrare il progetto del futuro sito internet  della associazione, che lui stesso ha in fase di elaborazione e di cui farà omaggio all’associazione  stessa: il presidente, a nome di tutti, ringrazia l’amico Renato.
Il presidente passa in rassegna, in sintesi, le prossime iniziative del Circolo ed in particolare:
1. Gestione della biblioteca – elaborazione di un regolamento
Nella fase attuale, per motivi logistici, la biblioteca del circolo non potrà essere creata in  un luogo determinato, ma sarà intesa come una “biblioteca diffusa” (intendendo con  tale espressione la messa a disposizione, da parte degli associati che lo consentano, dei  testi e dei documenti riguardanti i vari settori di interesse collezionistico).
Un apposito Regolamento di prossima emissione da parte del Consiglio Direttivo disciplinerà il prestito dei testi e dei documenti tra associati, il tutto sotto la direzione, il  coordinamento e il controllo del Tutor appositamente individuato (il consigliere Padrin).
I presenti vengono quindi invitati a fornire al Tutor, se di loro interesse, gli elenchi dei  testi che costituiranno la biblioteca del Circolo; ciò sarà possibile a breve attraverso la  trasmissione via mail di uno specifico file excel, in modo da utilizzare un unico format per rendere coerenti e coordinate le informazioni che saranno ricevute dal Tutor.
2. Modifica dello statuto (il circolo è apolitico e apartitico).
Su proposta del Consiglio Direttivo, si sottopone ai presenti la modifica dell’art.3 dello  Statuto del Circolo, finalizzata a precisare che l’attività della nostra associazione è da  intendersi apolitica e apartitica, peraltro in coerenza con la maggior parte degli statuti  dei circoli del settore.
Il presidente dà lettura dell’incipit dell’art.3 dello Statuto (in particolare “L’Associazione  è di natura apolitica e apartitica, non ha fini di lucro e si propone di: ….”, restando  invariato il resto). I presenti all’unanimità approvano la modifica proposta.
3. La relazione dell’associato Giuliano Padrin
A questo punto, come ormai di consueto, si dà spazio alla Relazione degli associati:
Giuliano Padrin espone un proprio interessante studio su “La Guerra di Libia, il 60°  Reggimento fanteria, Viterbo e …Domenico Marcangeli”.
A tal fine, il relatore  distribuisce un dossier ricco di spunti, informazioni, fotografie, dati storici, su un  Reggimento che fu di stanza a Viterbo nei primi anni del ‘900 e fu amato dalla  popolazione locale; molte informazioni sono state rese possibili grazie al Marcangeli  (impiegato in quegli anni presso il Registro delle Imposte di Viterbo), un appassionato  fotografo che – consapevolmente – contribuì alla memoria storica di quei soldati, che  ben presto sarebbero partiti per la guerra italo-turca. Il lavoro scaturisce da anni di  approfonditi studi e ricerche documentali da parte del Relatore, il cui intervento viene  molto apprezzato dai presenti. Di rilievo, nel citato intervento, l’attenzione per il  collezionismo fotografico e per l’argomento storico del periodo considerato.
4. Iniziative future del circolo
In merito alle future iniziative, il presidente informa i presenti che a breve partirà  l’organizzazione per verificare la possibilità di allestire per il mese di settembre p.v. una  mostra tematica sui francobolli di interesse della provincia di Viterbo emessi dallo  SMOM, dall’Italia, dal Vaticano e da San Marino.
Le azioni da intraprendere secondo il  Consiglio Direttivo riguardano l’individuazione del periodo preciso dell’esposizione, il  censimento del materiale, la ricerca dello spazio espositivo e l’organizzazione degli  aspetti logistici (vetrine, bacheche, ecc.).
Potrebbe essere anche prevista, in occasione  della mostra, la possibilità di regalare materiale filatelico ai visitatori.
Tutti gli associati  che ne abbiano interesse e piacere sono invitati a collaborare per la realizzazione della  mostra.
Il C.D., inoltre, ritiene opportuno e utile veicolare presso la stampa locale e relativi siti  internet un’informativa generale in merito alla costituzione del Circolo.
Allo stesso tempo, nei prossimi giorni saranno inviate alcune note di presentazione del  nostro Circolo alle case venditrici di cataloghi e prodotti filatelici, numismatici e del  collezionismo in genere, anche al fine di ottenere possibilmente una scontistica a favore  degli associati sui prodotti in catalogo.
Sempre in coerenza con i principi alla base dello Statuto, su proposta del presidente  onorario Selvaggini, si informano i presenti che il Circolo intende organizzare, una visita  presso il Museo della ceramica della Tuscia, di proprietà della CARIVIT. La visita sarebbe  aperta anche ai famigliari degli associati. Seguirà apposita informativa.
Da ultimo, si è pensato di svolgere, ogni tre riunioni del Circolo un mercatino di scambio tra collezionisti (associati).
Il primo mercatino si terrà in occasione della prossima  riunione di sabato 28 maggio. Il mercatino è finalizzato soprattutto a favorire la  conoscenza tra gli associati con riguardo ai propri settori del collezionismo: a talo scopo,  gli eventuali scambi saranno ispirati al baratto, essendo esclusa ogni forma di  contrattazione pecuniaria nel corso delle riunioni della associazione.
Il presidente ringrazia tutti i presenti e dà appuntamento alla prossima riunione del 28 maggio  2022.
La riunione si chiude alle 18:30
       
Torna ai contenuti